Francoforte

Lavoro in Germania

Offerte di lavoro, documenti e permessi per vivere e lavorare in Germania

berlino francoforte monaco monaco centro francoforte centro amburgo amburgo centro

Francoforte

Moderna città, vero centro finanziario del paese e città dalla fisionomia fortemente caratterizzata dai suoi grattacieli

Posta sulle sponde del fiume Meno, Francoforte, pur cercando di esaltare anche altri suoi aspetti, resta pur sempre il simbolo della finanza tedesca. A Francoforte si trovano alcuni colossi come la banca centrale Europea, La Borsa di Francoforte e la Banca Federale Tedesca. Sarà anche per questo che si è guadagnata il soprannome di Bankfurt? Ma, a parte questo, la città è davvero una delle più importanti d'Europa, sotto molti punti di vista.

Si tratta di una città dalla storia che si perde quasi nella notte dei tempi. Ne parlò già Carlo Magno nel 794, dandone la prima testimonianza scritta, sebbene si conoscano insediamenti umani risalenti al neolitico. Sede della corte dei Franchi, nell'843, con il Trattato di Verdun, ne diviene il centro più importante. In seguito, quando il Sacro Romano Impero giunge alla sua conclusione Francoforte si unisce al ducato di Ratisbona nell'ambito della Confederazione del Reno.
La città entra poi a far parte della Confederazione Tedesca a cui Francoforte rimase sempre lealmente fedele anche durante la famosa Guerra Austro-Prussiana che mise in luce due opposte spinte: da una parte le simpatie austriache della popolazione e dall'altra, i legami economico-politici con la Prussia. La Prussia dovette annetterla per piegarne la sostanziale autonomia. È però innegabile che il dominio prussiano coincise con un forte sviluppo sia economico sia industriale.

Come per altre città tedesche la Seconda Guerra Mondiale colpì duro, sia la resistenza umana della città sia i suoi edifici. Basti pensare che circa il 70% della città fu distrutta, cambiando poi quasi completamente volto dopo la ricostruzione. Il dopoguerra, oltre alla ricostruzione, vide Francoforte diventare sede del governo militare americano che avrebbe voluto farne un sorta di capitale. Nel 1949 questo ruolo venne però dato a Bonn, ma Francoforte non perse per nulla il suo ruolo centrale sia nella politica sia nei servizi bancari e finanziari.

Francoforte è tra le mete turistiche più gettonate anche se l'industria dell'ospitalità trae enormi introiti economici dai soggiorni legati al business. In ogni caso la città offre molte cose da vedere che ne fanno una metropoli interessante anche per i viaggiatori. Tra le maggiori attrazioni troviamo il Duomo Imperiale, chiamato così per essere stato il luogo in cui venivano eletti imperatori i sovrani del Sacro Romano Impero. Da non perdere anche il Paulskirche che, tra il 1846 e il 1849 ospitò il primo parlamento democratico tedesco. Non si può però negare che una delle caratteristiche urbanistiche della città siano i suoi grattacieli, incombenti giganti che disegnano sia il profilo sia la struttura di Francoforte.
Tra i più famosi troviamo quello della Dresdnerbank e il Messeturm, oltre alla Main Tower con la sua piattaforma per ammirare la città dall'alto. Il più cool è sicuramente quello che ospita la Commerzbank, progettata da Norman Foster. In questo aspetto urbano molto metropolitano trova vita uno dei Saloni del Libro più importanti e famosi al mondo che, ogni anno ad ottobre, richiama in città centinaia di migliaia di operatori editoriali di tutto il mondo.


alter opera francoforte

Scrivici se hai domande o commenti su questa pagina

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *

Email *

Commento