Affittare casa in Germania

Lavoro in Germania

Offerte di lavoro, documenti e permessi per vivere e lavorare in Germania

berlino francoforte monaco monaco centro francoforte centro amburgo amburgo centro

Affittare casa in Germania

Cerchiamo di dare alcune informazioni su cosa fare per cercare casa in Germania

Dove cercare e termini usati

Anche in Germania, una delle fonti principali per affittare casa è consultare i giornali. Per capire dove cercare questi annunci bisogna dare un'occhiata a rubriche segnalate con queste parole:

  • kleinanzeigen che sono gli annunci brevi
  • immobilieneteil che è la sezione immobili
  • wohnungsangebote che sono le offerte di appartamenti
  • vermietungen che sono gli affitti.

Affittare casa in Germania spesso significa anche prendere confidenza con alcune sigle del tutto sconosciute in Italia e che invece in Germania sono importanti perché indicano alcune caratteristiche e tipologie che è bene conoscere. Vediamole insieme:

  • 2ZKB indicano due stanze, cucina e bagno
  • 2ZKBB sono due stanze, cucina, bagno, balcone
  • EG che indica erdgeschoss cioè pianoterra
  • 2 OG secondo piano
  • DG che indica la mansarda
  • KM particolarmente importante perché significa kaltmiete è cioè l'affitto puro e semplice quindi al netto di spese condominiali e riscaldamento
  • NK sono le spese condominiali
  • WM è l'affitto che include anche il riscaldamento
  • NMM è l'affitto senza riscaldamento, luce, gas, elettricità e rifiuti
  • WBS è il mitico wohnberechtigungsschei e cioè il permesso per poter avere un appartamento con aiuti statali.

Contratto di affitto

In Germania ci sono diversi tipi di contratti d'affitto spesso legati alla durata del contratto stesso. Quando ci si trova davanti ad un unberfristeter mietvertrag vuol dire che il contratto è a tempo indeterminato. Importante sapere che queste tipo di contratto necessita, in caso di recessione, un preavviso almeno trimestrale.
Bisogna prestare particolare attenzione invece al contratto chiamato befristeter mietvertrag perché esso fissa un determinato tempo. Ma la fregatura è che, con questo tipo di contratto, il padrone di casa potrebbe volere che voi restiate per tutto il tempo stabilito. Il che significa pagare l'affitto fino alla scadenza anche se voi andate via prima. In ogni caso è importante avere un contratto regolare, oltre che per motivi fiscali e legali, anche perché in esso vengono stabilite tutte le regole relative al vostro affitto. Se, nel momento in cui firmate non siete padroni del tedesco è meglio che vi facciate aiutare. Ci sono anche alcuni siti di associazioni di inquilini che possono essere di aiuto. Tra i migliori il www.mieterbund.de.

Cauzione

Come in Italia anche in Germania, se si affitta una casa, è richiesto il pagamento della kaution, la cauzione. Una sorta di garanzia richiesta dal padrone di casa. L'importo può variare ma, spesso, corrisponde ad una mensilità dell'affitto. In nessun caso può comunque essere superiore all'equivalente di tre mesi di affitto. La cosa migliore è versare tale cauzione in un conto a parte su cui matureranno gli interessi. Se date la disdetta nei termini corretti di preavviso la cauzione deve esservi restituita. Se invece durante il vostro soggiorno avete causato qualche danno, il padrone di casa è tenuto a trattenerla per eventuali spese di riparazione.




(2) Commenti

AGOUBI
09 gennaio 2017, 17:58
Cerco mono locale 50m per mio figlio studente a BERLINO GRAZIE
MARIO Ceccarelli
26 ottobre 2016, 10:33
Buongiorno sto cercando casa in affitto a Bad Kissingen per mia figlia grazie .Distinti saluti .
telefono 3391372655

Scrivici se hai domande o commenti su questa pagina

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *

Email *

Commento